City 2.0

L’ENEA sta attuando un progetto di ricerca, denominato City 2.0, che coniuga competenze settoriali su tecnologie innovative per l’efficienza energetica, mobilità sostenibile, ICT e computation intelligence, monitoraggio ambientale e beni culturali.
L'obiettivo finale consiste nello sviluppo e applicazione di una serie di tecnologie e metodologie che permettono di integrare reti di sensori, sistemi di comunicazione e applicazioni intelligenti il cui scopo è quello di rendere più efficiente dal punto di vista energetico e funzionale la gestione di reti urbane connesse a servizi pubblici.

L’integrazione di informazioni provenienti da sensori di varia natura in una unica piattaforma informativa permette di creare una base dati condivisa in tempo reale cui possono agganciarsi i sistemi intelligenti per le ottimizzazioni. Il risparmio energetico è ottenuto attraverso lo sviluppo di modelli per l’ottimizzazione della fornitura energetica commisurata dinamicamente alla richiesta (energy on demand: fornire energia solo quando e nella misura in cui serve). Per alimentare tali modelli sono necessari metodi di rilevazione e modellizzazione dell’utenza e lo sviluppo di una struttura di sensori che possa “misurare” la richiesta di energia in tempo reale, una rete di trasporto dei dati e un insieme di sistemi intelligenti che siano in grado di ottimizzare la fornitura, colloquiare con i sistemi di regolazione e interagire con gli utenti.

La proposta si articola su due WP (Work Package) primari:

  1. Sviluppo delle tecnologie innovative
  2. Dimostrazione su una città pilota


In particolare il primo WP è articolato su uno sviluppo di base delle infrastrutture ICT e sensor network e su una serie di applicazioni verticali che poggiano su questa rete.

  • Smart Street: insieme integrato di tecnologie per la gestione energetico‐ambientale e funzionale di una strada di importanza significativa equipaggiata con una infrastruttura ICT e una sensor network avanzata installata sul sistema di illuminazione pubblica e nei pressi degli hot spot della strada (es: edifici pubblici, beni culturali, …).
  • Illuminazione pubblica a elevata efficienza: sviluppo di un sistema di tele‐gestione punto-punto adattivo del flusso luminoso basato sulle predizioni di attività veicolare e pedonale nella strada con una logica “evolutiva” e “responsiva” .
  • City dynamics e smart environment: sviluppo di una metodologia per la rilevazione dei flussi veicolari, delle variabili climatiche e della qualità dell’aria integrato nella rete ICT, con criteri per l’identificazione delle arterie critiche delle diverse reti urbane.
  • Smart Buildings: sviluppo di una piattaforma tecnologica di riferimento per il monitoraggio e la diagnostica dei consumi di edifici pubblici  e/o privati e integrazione nella rete cittadina.
  • Smart Heritage: sviluppo di sistemi ICT che permettono la comunicazione interattiva di singoli cittadini con gli “smart node” localizzati in specifiche aree (cultural hot spot).


Le tecnologie sopra descritte saranno installate presso una città pilota, L’Aquila, dove è in corso la realizzazione di uno Smart Ring di circa 5 km lungo l’anello che racchiude il centro storico della città allo scopo di innescare un processo di ricostruzione sostenibile della città, non soltanto degli edifici ma anche del tessuto dei servizi al cittadino, del recupero della coesione sociale e di valorizzazione del patrimonio culturale. (v. anche City 2.0: uno Smart Ring a L’Aquila)
Il dimostrativo si compone di diversi interventi, che riguardano la realizzazione di una City Control Room, dove affluiscono i dati dei sistemi di rilievo della città, una rete di illuminazione pubblica innovativa (Smart Lighting), struttura portante dell’informazione digitale lungo l’anello smart, un sistema di Smart Mobility per la gestione del traffico e la mobilità pubblica elettrica, uno Smart Buildings Network per la diagnostica e il controllo da remoto dei consumi di edifici pubblici, un sistema di monitoraggio della qualità dell’aria (Smart Environment) e uno Smart Node, installazione interattiva per progetti culturali e interazione sociale tra i cittadini e la PA.

smar-ring-laquila 
 

Contact point:
C. Meloni, , tel. 0630486614